Illuminazione_sala_conferenze
LAM - SLIDE 3B

Come illuminare una sala conferenze

Come impostare il progetto di illuminazione per la sala conferenze?

Si tratta, ovviamente, di una realizzazione che non può essere improvvisata ma deve rispondere a specifici requisiti di fruizione.

Illuminazione_sala_conferenze
LAM – SLIDE 3B

Deve risolvere infatti l’esigenza di accordare diverse condizioni di luce secondo le zone da illuminare, riuscendo a gestire diversi livelli: illuminazione del palco, della platea, dei percorsi d’emergenza.

Questi diverse modalità non devono soltanto funzionare in modo impeccabile singolarmente ma devono interagire tra di loro creando scenografie particolari per ogni esigenza e per ogni funzione.

Qualche esempio? Una buona illuminazione per la sala conferenza prevede la possibilità di mantenere accesa soltanto la luce sul palco, mentre le altre sono spente, combinare i sistemi in mille possibilità e regolare l’intensità luminosa a seconda dell’occorrenza.

I sistemi più avanzati, oltre a gestire le diverse coreografie luminose, permettono di raggiungere in ogni circostanza il massimo benessere visivo e di combinare ad esso anche un risparmio energetico notevole. Ecco un’ulteriore esemplificazione per rendere più chiaro quanto affermato: le tecnologie più evolute di illuminazione della sala conferenza consentono eventualmente di poter “dimmerare”, ossia attenuare, l’illuminazione generale della sala limitandola solo alla prima metà dell’ambiente qualora l’affluenza risulti limitata.

Risulta fondamentale, per quanto riguarda l’illuminazione della sala conferenza, che in tutte le varie situazioni luminose il comfort visivo sia sempre ottimale, sia per la platea che per i relatori che si trovano sul palcoscenico. A tale scopo, creare dei punti luce nei piani verticali della sala contribuisce a migliorare il benessere visivo dell’ambiente e a limitare lo stress claustrofobico.

Per illuminare correttamente una sala conferenze, noi di LAM consigliamo il modello Slide 3B – Bloom (foto).

All’interno di numerose sale conferenze il relatore viene messo in rilievo da faretti che accentuano la sua visibilità rispetto all’illuminazione generale della sala. Parallelamente nella zona della platea non deve mancare una luce di base, che permetta a chi ascolta di seguire l’incontro prendendo appunti. Sempre senza compromettere questa possibilità, è importante, nel caso in cui vengano proiettate delle diapositive, che illuminazione per la sala conferenza preveda la riduzione, con ragionevolezza, dell’illuminazione generale.

Sei un architetto o un progettista?

Richiedi maggiori informazioni sulle nostre soluzioni luminose!

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here