illuminazione luce calda o luce fredda - 8000 a5
8000 A5

Illuminazione: Luce calda, naturale o luce fredda?

Quando si sceglie di illuminare la propria abitazione oppure il proprio ufficio non bisogna prestare attenzione solo alla tipologia degli accessori (lampadari, faretti, ecc…) e alla loro posizione, ma anche al “colore” della luce. A seconda della scelta, infatti, l’atmosfera può risultare più o meno accogliente ed ospitale. In questo articolo, dunque, cercheremo di rispondere ad una delle domande più frequenti quando si parla di illuminazione: luce calda 3000K o luce naturale 4000K o luce fredda 6500K?

Quella del calore è una metafora efficace per descrivere le sfumature luminose: si parla infatti di “temperatura della luce”, uno dei concetti fondamentali nell’ambito dell’illuminotecnica. Più la luce è calda più si avvicina all’arancio e al rosso; viceversa, più la luce è considerata fredda più si avvicina al blu.

Al giorno d’oggi si tratta di un aspetto particolarmente importante per il lighting design. Mentre con le tradizionali lampadine ad incandescenza o alogene non si poteva scegliere il colore della luce, oggi, con i led, è possibile optare per le gradazioni che più ci aggradano.

illuminazione luce calda o luce fredda - 8000 a5
8000 A5

Ritornando all’illuminazione: luce calda, naturale o luce fredda? La risposta è: dipende. La scelta dipende dalle proprie preferenze ma soprattutto dalle proprie esigenze. Il colore ha infatti un determinato impatto psicologico che non va assolutamente trascurato: la luce calda, per esempio, evoca un’atmosfera di accoglienza e di convivialità, quella fredda, invece, dà una sensazione di ordine e pulizia.

In genere, comunque, per quanto riguarda l’illuminazione a luce calda, naturale o luce fredda, esse sono di solito destinate ad ambienti diversi. Per il 80 % dei casi, infatti, viene utilizzata la luce calda 3000 K adatta per il residenziale, soprattutto ai soggiorni, nella stanza da letto e nei corridoi. Per il restante 20% viene utilizzata la luce naturale 4000 K perfetta negli studi medici e uffici, ottima anche per il residenziale, mentre la luce 6500 K viene usata in ambito ospedaliero, soprattutto sale operatorie.

Vuoi avere maggiori informazioni su che luce scegliere per la tua casa? Contattaci!

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here